Palazzolo, cliente ruba soldi ai dipendenti di un ristorante: arrestato

Attualità, cronaca, flash news, Notizie

 

In occasione delle festività pasquali, come concordato in sede di Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, presieduto dal prefetto, Giuseppe Castaldo, il Comando Provinciale Carabinieri di Siracusa, con oltre 150carabinieri e 70 pattuglie, ha intensificato i servizi finalizzati alla prevenzione dei reati con particolare riguardo a quelli contro il patrimonio, al rispetto delle norme in materia di codice della strada nonché al fenomeno dell’uso di sostanze stupefacenti ed alcoliche tra i più giovani.

L’obiettivo prioritario è stato quello di garantire un servizio ad alta visibilità con finalità preventiva, con lo scopo ultimo di rassicurare sia il cittadino che i tanti turisti, sia italiani che stranieri, che visitano le bellezze della Provincia e che hanno scelto la città di Siracusa e le località di mare per trascorre alcuni giorni di ferie approfittando delle festività pasquali.

I militari delle Stazioni e dei Nuclei Operativi e Radiomobili, sono stati impegnati in servizi distribuiti in tutto l’arco della giornata e su tutto il territorio provinciale.

Rilevante è stata la presenza dell’Arma nelle località turistiche del capoluogo, quali l’isola di Ortigia con Piazza Duomo, la zona archeologica, i siti museali ed il Santuario della Madonna delle Lacrime; particolare attenzione è stata dedicata anche al borgo di Marzamemi, località che negli ultimi anni ha registrato un incremento esponenziale delle presenze di turisti, con picchi di presenza nei periodi festivi quale quello appena trascorso.

Sono stati eseguiti diverse decine di controlli a persone, italiane e straniere, dai quali sono scaturite segnalazioni alla Prefettura di Siracusa con ben 19 persone trovate in possesso di dosi di cocaina, hashish e marjuana. Sono stati sorpresi 8automobilisti alla guida senza patente, 3 senza la copertura assicurativa, 12 alla guida mentre parlavano al telefono cellulare e 7 soggetti alla guida dello scooter senza indossare il casco. Altre 15 persone sono state sorprese alla guida senza cintura e, a seguito di controllo con etilometro 2 soggetti sono stati trovati positivi con sospensione della patente. I militari, nel corso del week end, sono intervenuti in 4 incidenti stradali con feriti.

Altresì sono stati svolti controlli antiabusivismo commerciale in Ortigia, nella zona di piazza Duomo, Fonte Aretusa ed il Tempio di Apollo. Nel medesimo contesto sono stati sanzionati venditori di origini senegalesi e del Bangladesh poiché avevano allestito delle bancarelle con occhiali, bigiotteria, accessori per cellulari, cinture ed altro. Gli operanti hanno proceduto al sequestro di numerosa merce contraffatta, molta abbandonata dagli ambulanti che alla vista dei militari si sono dati alla fuga e facendo perdere le proprie tracce.

A Rosolini, nel corso della serata del 31 marzo, i Carabinieri della locale Stazione hanno tratto in arresto, Anouar Essebbane, libico di 23 anni, per il reato di furto aggravato al supermercato Penny Market sito in contrada Vignale a Peri.

L’uomo sarebbe stato trovato in possesso di utensili da lavoro, tra cui una smerigliatrice angolare, e generi alimentari, tra cui cialde di caffè, per un valore complessivo di circa 100 euro, per i quali il giovane extracomunitario non è stato in grado di fornire prova di acquisto. I carabinieri, presupponendo l’illecita provenienza della merce, procedevano ad accompagnare il fermato in caserma al fine di esperire gli accertamenti del caso, non prima che tentasse di eludere il controllo spintonando i militari, atto che è valso al giovane anche l’accusa di resistenza a pubblico ufficiale. Si procedeva ad interpellare i titolari del supermercato al fine di riscontrare eventuali ammanchi di merce ed al termine di tali verifiche i Carabinieri hanno accertato che il fermato aveva asportato la merce eludendo  i dispositivi antitaccheggio e riuscendo così a passare dalle casse senza essere notato dal personale e pertanto veniva dichiarato in stato di arresto. L’arrestato è stato tradotto alla casa circondariale “Cavadonna” di Siracusa.

A Palazzolo Acreide, i Carabinieri della locale Stazione, unitamente ai colleghi della Stazione Carabinieri di Buccheri, hanno tratto in arresto Flavio Campanella, siracusano di 28 anni, già noto alle forze dell’ordine per i suoi precedenti di polizia. In particolare, i militari sono intervenuti, nel ristorante “Ci.Giò”, lungo il Corso Vittorio Emanuele, in quanto un uomo, al termine della cena, si sarebbe intrufolato all’interno degli spogliatoi riservati al personale e avrebbe asportato dagli indumenti  la somma contante di circa 500 euro. A seguito di perquisizione personale l’uomo è stato trovato in possesso della somma di danaro asportata ai dipendenti. L’uomo è stato tradotto alla casa circondariale “Cavadonna” .

Total Views: 662 ,

Comments

comments

Lascia un commento